In mostra la Vespa della spedizione fino a Capo Nord

Articolo di Andrea Lanini su Il Tirreno del 20 settembre.

PONTEDERA. Quando l’ardito avventuriero Filippo Logli iniziò a cercare sponsor per la sua impresa (da Pontedera a Capo Nord in sella a una PX degli anni Ottanta), il primo a crederci, a farsi avanti, fu un negozio di Pontedera, Foto Silvi. «Certo che ti aiutiamo, mi dissero», racconta oggi, a missione compiuta, il temerario Logli, appena rientrato dai fondali della Sardegna, dove ha esercitato le sue abilità di istruttore subacqueo, «e ti diamo questa speciale telecamerina che potrai montare sul casco per fare riprese e scattare foto. Che di certo ne vedrai, di bei paesaggi…». Ne ha visti eccome, di bei paesaggi, il vespista pontederese che ha sfidato l’Antartide. E domani 21, in occasione della Festa dei Commercianti, nei locali di Foto Silvi in via della Misericordia, alle 20, tutti quegli scatti inediti saranno presentati per la prima volta, in un’avvincente carrellata che ripercorre scorci e atmosfere di quell’immane tragitto di 10mila chilometri. Una festa nella Festa, insomma. Foto Silvi l’organizza a otto mani col Comune di Pontedera, con la Fondazione Piaggio, anche loro sponsor del viaggio a Capo Nord e, soprattutto, col Vespa Club Pontedera, partner tecnico e morale di Filippo Logli e di Alessandro Pierini, il giovane di Montecatini che scelse di dividere la sella con l’amico. «L’impresa di Logli e Pierini, due ragazzi coi simboli di Pontedera e della Piaggio arrivati in Vespa fin sul tetto d’Europa, ci ha emozionato», dicono i soci del Vespa Club. «L’occasione di domani servirà a far rivivere alla città quei giorni pieni d’entusiasmo e di passione per questo mitico mezzo a due ruote. Tra l’altro tutti gli intervenuti avranno la possibilità di scattarsi una foto a cavallo della PX dell’impresa di Capo Nord, arrivata apposta per l’occasione dalla collezione del Museo Piaggio, e di ritirare una copia omaggio dello scatto il giorno dopo, in ricordo della serata». Per i non pontederesi che non sanno dove si trova il negozio che ospiterà il party, nessun problema: a due passi dal campanile del duomo, ci sarà uno sciame di Vespe con indosso i paramenti ufficiali del club cittadino. Quello è il posto giusto.